L’infantile ricerca della felicità

di Predrag Andjelic

Luminosi Giorni, rivista di cultura politica

 

“Avevi paura?” – gliel’avevo chiesto dopo che due deltaplani a motore erano atterrati sul prato, avevano frenato dritti fino alla fine della pista, e sapendo già come lei mi avrebbe risposto. Le condizioni di volo in quei giorni stavano peggiorando, e l’approssimarsi del vento era nell’aria. Si tolse l’elmetto mentre i suo capelli castano chiaro ricadevano sulle spalle.

“E’stato grande!” – mi disse – “Adoro la sensazione che provoca l’adrenalina! Un po’ di tempo fa, correndo sul circuito, sono caduta dalla moto ma mi sono subito alzata e ho sono andata avanti!”. Mi fa sorridere questo suo caratterino: domani sarà già in Spagna per uno shooting di moda, e dopodomani da qualche altra parte ancora nel mondo…  Continue reading

Cosa rappresenta Djokovic per i Serbi. Ma onestamente.

di Predrag Andjelic

Luminosi Giorni, rivista di cultura politica

 

Novak Djokovic, per chi non lo sapesse, è il tennista numero 1 al mondo nella classifica dell’ATP (Association of Tennis Professionals). E’ nato e cresciuto a Belgrado ed è perciò un serbo integrale dalla testa ai piedi. Che sia chiaro. Ogni suo successo mi entusiasma, anche se magari non mi ritrovo davanti al televisore ad imprecare se batte la palla fuori dalla linea. Ma se si tratta di ambizione, soprattutto di larga scala, il mio dilemma resta quello di capire se si tratti di colmare un grande vuoto interiore dell’anima, o un gioco nel gioco della vita a cui siamo condannati in questo spazio che è l’Universo. In ogni caso, Novak Djokovic è riuscito a realizzare il suo sogno di tennista con enorme successo, ad un prezzo che solo lui e la sua famiglia conoscono, per il quale dunque merita le più sincere congratulazioni.
Continue reading